asperimenti

Icon

L’altra città

L’altra città, quella vera non quella che vorrebbe chi governa seduto sulla poltrona, non quella della repressione e delle telecamere, non quella delle false notizie sui giornali, la città vera , quella della strada , quella dell’incontro e dello scontro fra differenti culture, quella meticcia.

Questo film documentario prima di tutto racconta in presa diretta come può essere facile se ci sleghiamo dai preconcetti incontrarsi fra culture diverse, come basti un campo da calcio un pallone per abbattere i muri creati dal razzismo e l’indifferenza.

Il campo da calcio acquista doppiamente una forza simbolica perché è in un ex-ospedale psichiatrico, abbandonato diventa un laboratorio sociale, un vero e proprio spazio liberato, da luogo di coercizione e repressione diventa un luogo dove vivere le possibilità dell’incontro.

Nel film le vicende di alcuni migranti , legati ognuno ad un destino diverso, si uniscono in un torneo di calcio antirazzista che, da diversi anni sta occupando a Lecce un luogo quasi immateriale dove la parola “integrazione” sembra non aver senso di fronte a momenti di vita e di confronto diretto.

Altra cosa molto importante, che ci tengo a sottolineare è che il torneo è realizzato senza nessun tipo di contributo pubblico. La BFAKE, è una associazione culturale indipendente, che in collaborazione con tutte le realtà libere di Lecce, si contrappone ai C.I.E, alle galere etniche che sono l’unica risposta dello stato alla questione immigrazione.

Come dicono gli autori del film: “Ciò che resta è una sbiadita colonna sonora dei nostri tempi: L’altra città, un non luogo reale e sconosciuto che, fra urla, linee storte e pietre in mezzo al campo, ci dimostra quanto sia importante diffondere un pensiero comune”.

Si un pensiero comune che dalle piccole cose quotidiane come può essere una partita a calcio arriva a decostruire il modello razzista e la politica della paura dominante in Italia. Buona visione!

A.Staid

Sceneggiatura: Cristian Sabatelli, Pippo Cariglia  Montaggio: Emanuele Franchini, Pippo Cariglia  Musica: Low Cutters, No Finger Nails, Gopher D, Turntable Crew, Ghetto Eden  Con: El Hadji Malick Lo, Ousmane Diop, Touria Khallady, Andrea Ferreri, Luca Chiriatti, Mamadou Sall, Junior Da Silva, i ragazzi del campo Rom “Panareo”  Produzione: Zerobudget in associazione con in association with Bfake, BePress, Jefferson, La Collaboratori Particolari

Category: recensioni

Tagged: , , , ,

Leave a Reply